Sostenibilità Creative, il Festival

Sostenibilità Creative, il Festival

Festival del territorio e dell’innovazione

Nasce la prima edizione di “Sostenibilità Creative” il Festival ideato da Kirecò per parlare di innovazione sociale e creatività.

Perchè un festival?

Kireco Coop. Soc. e Impronte Soc. Coop. da circa 7 anni sognano di realizzare a Ravenna uno spazio dove la Sostenibilità Ambientale e Sociale si incontrino creando un luogo di contaminazioni positive e creative per il territorio. Per questo è nato il progetto “Kirecò – Spazi ad Energia Positiva” e per questo dal 2014 un grande cantiere sostenibile e partecipato sta realizzando questo spazio.

Non vogliamo che la nascita dello spazio Kirecò sia qualcosa di “scontato” e omologato, non vogliamo un taglio del nastro ingessato e monotono (o monotòno, nel senso di autocelebrativo). In questi anni abbiamo capito che le buone idee hanno vita difficile e trasformarle in realtà è spesso un problema.
Vogliamo facilitare questo percorso facendo incontrare chi a suo modo ha avuto il coraggio di sognare in grande e la capacità di realizzare i progetti, con chi queste idee vorrebbe concretizzarle.

Abbiamo quindi pensato ad un Festival, un momento di confronto anche di alto livello, ma non per questo serioso e noioso. Un Festival dove la parola “creatività” venga coniugata nel senso di innovazione (inventare) e nel senso di concretezza (creare). Un Festival che sia un luogo di incontro e dialogo tra le varie realtà territoriali e non solo, un centro di rigenerazione territoriale, dove la creatività sia al servizio della sostenibilità.

Nasce così il progetto “Sostenibilità Creative” che si svolgerà in tre giornate (24-26 settembre 2015) presso locations speciali a Ravenna, luoghi di trasformazione e di innovazione, luoghi belli ed accoglienti che una città Capitale Italiana della Cultura 2015 sa offrire.

Sostenibilità Creative è un progetto che si inserisce e collabora con la Settimana del Buon Vivere 2015.

Abbiamo iniziato a coinvolgere esperienze che con la creatività e l’innovazione sociale hanno cambiato il loro territorio, solo esempi di eccellenza. In un format molto snello e coinvolgente queste realtà si incontreranno con la cultura, l’economia e le esigenze di territori ed imprese differenti in un confronto costruttivo e fecondo di soluzioni.

Tre giornate, un format

Sostenibilità Creative si svolgerà da giovedì 24 a sabato 26 settembre 2015, tre giornate diverse tra loro, ma che seguono un unico percorso: la creatività e l’innovazione al servizio della sostenibilità ambientale e sociale. A questo scopo abbiamo scelto tre parole chiave che accompagneranno i tre giorni del Festival: In-Formarsi, Ri-Scoprirsi, Ri-Conoscersi; tre parole totem che sintetizzano l’obiettivo di ogni giornata, fondendosi e nel loro susseguirsi e amalgamarsi concorrono ad unico obiettivo, contenitori di molti significati diventano motore di dialogo e di un vero e proprio percorso.
Inoltre, come “Kirecò – Spazi ad Energia positiva” lascia intuire, per noi il tema dell’energia è argomento principe che accompagna il nostro lavoro quotidiano e la nostra ricerca; per questo l’energia sarà un tema portante del Festival. Energia declinata in tutti suoi aspetti, dalle nuove tecnologie all’economia ed al sociale fino ad arrivare ad una concezione del termine legato alla generazione di idee e ad una nuova percezione della realtà.

Il primo giorno (Giovedì 24 Settembre) sarà il momento per In-Formarsi, avrà un taglio divulgativo e conoscitivo, un percorso verso l’approccio ad un nuovo modo di conoscere i temi trattati. Primo appuntamento della giornata sarà anche il convegno di lancio.

Il Festival prosegue Venerdì 25 Settembre con una giornata più formativa e tecnica, un momento di Ri-Scoperta dei saperi. Per questo stiamo organizzando vari “laboratori creativi” su alcuni temi in via di definizione dove gli Hosts dei migliori incubatori  d’Italia metteranno in circolo energie positive per il cambiamento. Si tratta di persone che quotidianamente accompagnano le start-up nel convertire la creatività in concretezza e aiutano le idee a concretizzarsi in impresa. Non saranno conferenze frontali, ma veri e propri Laboratori (Lab) creativi dove l’innovazione che ha messo radici si confronterà con chi quelle radici vorrebbe iniziare a farle crescere e non sa come, un dialogo che vuole produrre cambiamento.  Obiettivo dei Labs sarà quindi quello di creare un network di idee e percorsi che facilitino la generazione di nuove idee non solo in questo Festival, ma a partire da esso e, nel tempo, lasciare qualcosa di concreto.

Sabato 26 Settembre sarà una giornata Open-air nello spazio di Kirecò per Ri-Conoscerci in questo nuovo luogo della città e il suo progetto, ma anche un momento di convivio e divertimento. In un parco dove la natura e la tecnologia si sposano per tendere all’impatto zero, verrà realizzato un grande “mercato” delle idee e dei prodotti che parlano di sostenibilità. Un modo per mangiare, indossare, testare, giocare la sostenibilità, per riconoscersi in essa. Saranno presenti espositori, tecnologie, servizi  dal cibo al divertimento, dall’artigianato ai servizi alla persona. Un momento da vivere insieme, divertendosi, mangiando, stando all’aria aperta fino a notte fonda allietati dalla musica e dell’animazione.

Dentro ed intorno alle idee presenti saranno organizzati o nasceranno incontri, dialoghi e passeggiate con persone illustri del territorio per riconoscerci appunto nel territorio e in noi stessi. Sono in fase di organizzazione momenti con racconti sulle tradizioni del nostro cibo e i misteri del territorio ravennate, con lo scopo di ricordare e trasmettere credenze e superstizioni  perdute; un tuffo nel passato che vuol dare voce alle tradizioni del nostro paese, in quanto culla di saperi identitari.

Sostenibilità Creative è pensato, ideato ed organizzato in modo da ridurre al minimo gli impatti ambientali e le emissioni di climalteranti. Per ottenere questo obiettivo, utilizzeremo strumenti atti a favorire il corretto funzionamento di tutto il ciclo di vita dell’evento, dalla culla alla tomba, conformi alla normativa degli eventi sostenibili UNI EN ISO 20121; elemento focale sarà la  rendicontazione delle emissioni di CO2 prodotte in ogni passaggio dall’organizzazione dell’evento.
Convinti dell’importanza di una gestione sostenibile delle nostre attività, che fa del rispetto dell’ambiente il suo punto cardinale, non ci fermeremo alla mera rendicontazione, ma cercheremo di tendere ad un evento ad impatto zero.

Ecco che Sostenibilità Creative vuole esprimere la sua essenza come luogo di pensiero dove potersi informare, partecipare, condividere e scoprire, un luogo dove comprendere il valore del contesto socio-ambientale e territoriale in cui si viviamo. Il Festival, per fare ciò, vuole dare voce a realtà spesso celate agli occhi dei più e visibilità a tematiche di attualità trattandole dal basso e con gli strumenti della progettazione partecipata. Tre giorni per costruire insieme dei percorsi che ognuno di noi potrà seguire dal giorno dopo.

 

Leave a Reply