Eventi sostenibili

Eventi sostenibili, dal RSI al marketing strategico

A partire dal 1984 la Responsabilità Sociale di Impresa ha assunto sempre più un valore reale e una voce di fatturato non solo in dare, ma anche in avere e sta assumento un ruolo sempre più iportante come strumento di marketing quando si organizzazione eventi sostenibili. Le imprese cominciano a capire che prendersi cura del proprio contesto socio-ambientale è un vantaggio innanzitutto per loro e quindi non si tratta più di mera filantropia, ma di un vero e proprio asset aziendale che, almeno nelle imprese più dinamiche e lungimiranti, sta avendo crescenti pesi ed importanza (anche in termini di investimenti diretti).

Corso team building
Corso di team building

Nel 1997 nasce una norma, oggi riconosciuta a livello internazionale, come la SA8000 che è oggi lo standard per la RSI, ma che nulla ci dice ancora sugli eventi sostenibili. Dal ’97 ad oggi il salto è stato però notevole ed il concetto di sostenibilità si è finalmente esteso ad una visione completa del ruolo dell’impresa sostenibile, la quale deve necessariamente impregnarsi dal punto di vista Sociale (visione originaria della SA8000), Ambientale (visione classica e spesso semplicistica di sostenibilità) ed Economica (la parte più difficile da comprendere spesso). Un ulteriore passaggio che ha di fatto reso obsoleto l’approccio SA8000 è che l’impresa non può più guardare solo ed esclusivamente al suo interno ed alle ricadute dirette del suo operato (dipendenti, clienti, fornitori), ma deve necessariamente valutare il contensto allargato in cui le sue azioni creano ricadute e quindi il territorio in senso lato assume un valore sempre maggiore.

Le aziende risolvono questi problemi grazie al supporto di altre norme quali la ISO14001 ad esempio che abbina la visione tipica ambientale alla visione sociale della SA8000 e con questa norma comincia ad aversi il concetto moderno di comunicazione ambientale e quindi anche un nuovo concetto di evento sostenibile. Di recente ci ritroviamo invece con l’esplosione di interesse nei confronti di una nuova norma che l’ISO ha emanato e che è la ISO 20121, che permette di certificare finalmente gli eventi sostenibili. Questa norma ci permette un approccio più completo ed olistico e nasce sull’onda di Londra2012, il primo evento che ha potuto fregiarsi di questa certificazione. Questa norma permette di abbinare i moderni concetti di sostenibilità agli eventi in genere e utilizzata per promuovere la RSI diviene una potente arma nelle mani degli uffici marketing e commerciale.

Nelle mani del bravo marketer e del social media manager o strategist, gli eventi sostenibili può diventare un potente strumento per costruire e spingere uno storytelling dell’impresa molto differente, costruire una identità forte e condivisa, costruire un percorso di comunicazione molto innovativo.

Al di là del semplice valore diretto in fatturato, infatti, che una buona pianificazione della comunicazione e marketing sociale deve avere, una corretta attività di RSI permette un forte intervento nella Brand Reputation e soprattutto permette agli uffici di marketing di lavorare con gli strumenti della partecipazione e co-creazione che sempre più divengono uno strumento di alto valore economico. Da resposnabilità sociale di impresa si “scivola” sempre più nell’Innovazione sociale, strumento più di crescita e sviluppo delle imprese accorte che di semplice marketing e comunicazione alle assemblee soci (la solita relazione sul noioso bilancio sociale).

Leave a Reply